riccarda cantarelli architetti

L’attività dello studio, sin dalla sua fondazione, ha sempre cercato di coniugare professione e ricerca; si caratterizza per l’incontro di esperienze maturate a livello professionale ed accademico e dal confronto con consulenti e collaborazioni di livello internazionale.
Gran parte dei progetti, frutto di concorsi di architettura, sono realizzati prevalentemente per una committenza ed una funzione pubblica.
Tra le principali opere si evidenziano l’Auditorium del Carmine (Parma), nuovi spazi per la didattica per il Conservatorio di Musica e il restauro delle sale del Ridotto Teatro Regio a Parma, il Museo del Duomo di Fidenza, il complesso parrocchiale di Fontevivo (Pr), il progetto sul contesto di Sesto San Giovanni per la XV Triennale di Milano (capogruppo A. Acuto), il concorso per il nuovo complesso integrato nell’ambito della Stazione di Bologna Centrale (con C. Aymonino, R. Panella). Per il corpo della Guardia Finanza si segnalano i progetti per edifici complessi a carattere militare e terziario quali la sede del Gruppo aeronavale di La Spezia e i nuovi comandi provinciali di Rieti e Fermo. /

Her studio has always tried to unite the profession with research, based on professional and academic experience, contact with consultants and international collaboration. The majority of the projects, due to participation in competitions, have been produced for public authorities.
Her major works include: Auditorium del Carmine (Parma); new teaching areas for the Conservatorio di Musica; restoration of the rooms of the Ridotto Teatro Regio at Parma; the Museo del Duomo di Fidenza; the parish buildings at Fontevivo (Pr); project for Sesto San Giovanni for the XV Triennale di Milan (team leader A. Acuto); competition for the new integrated complex for Bologna Central Station (with C. Aymonino, R. Panella); projects for the Guardia Finanza for services and military building complexes, such as the headquarters of the air-sea unit in La Spezia and the new provincial command centres of Rieti and Fermo.

Riccarda Cantarelli

PhD in Composizione Architettonica (Iuav, Venezia, 2006).
Come architetto e studiosa di fenomeni urbani si occupa in particolar modo di progetti complessi legati alla riqualificazione della città e di strategie di recupero di edifici di valore storico e architettonico, prevalentemente per una committenza pubblica.
Svolge attività di ricerca nel campo della progettazione architettonica e urbana collaborando sia al Dottorato in Composizione, che alla didattica presso l’Università IUAV di Venezia.
Dopo la laurea in Architettura conseguita al Politecnico di Milano nel 1994, avvia la sua attività di ricerca e insegnamento con il prof. Antonio Acuto alla Scuola di Architettura Civile di Milano – Bovisa, partecipando anche a progetti cofinanziati da Enti pubblici e istituzioni. Sino al 2013 è docente alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Parma di Laboratorio di Progettazione architettonica 1.
Ha organizzato numerose esposizioni nell’ambito del Festival dell’Architettura di Parma, Reggio Emilia e Modena partecipato anche al coordinamento di diverse edizioni e, per l’Università Iuav di Venezia, la mostra Panella. Architetture per la città.
I suoi studi su architetti e opere significative della città contemporanea, finalizzati alla formazione di una teoria del progetto e di tecniche di recupero della città consolidata, sono pubblicati sotto forma di saggi e monografie, tra i quali si citano i recenti volumi: Raffaele Panella. L’università di Bologna al Navile e altri progetti emiliani (2010), Luoghi comunitari. Spazio e società (2010), L’Architettura dell’edificio Mercato. Bazar, shopping center e circuito globale (2012), Raffaele Panella. L’architettura del molteplice (2012) e, in collaborazione, Fornovo di Taro. Piano strategico del territorio (2012). /

PhD in Architectonic Composition (Iuav, Venice, 2006).
As architect and expert in urban phenomena she is particularly interested in complex projects linked to the requalification of the city and strategies for the recovery of buildings of historical and architectonic value, mainly for public authorities.
Her researches cover urban and architectonic planning, whilst collaborating with PhD studies in Composition and teaching at the IUAV University of Venice.
After graduating in architecture from Politecnico di Milano in 1994, she started her research and teaching activity with prof. Antonio Acuto at the Scuola di Architettura Civile di Milano – Bovisa, also participating in projects partially funded by public bodies and institutions. Until 2013 she has been a teacher at the Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Parma for the course “Architectonic Planning Workshop 1”.
She has organized numerous expositions for the Festival dell’Architettura di Parma, Reggio Emilia and Modena, and has also participated in the coordination of various editions and, for the Iuav University of Venice, the exhibition: Panella. Architetture per la città.
Her studies on architects and significant works in contemporary cities, aimed at forming a theory regarding design and recovery techniques for the consolidaded city, have been published in the form of essays and monographs, including: Raffaele Panella. L’università di Bologna al Navile e altri progetti emiliani (The University of Bologna at Navile and other Emilian projects) 2010; Luoghi comunitari. Spazio e società (Community Places. Space and Society, 2010); L’Architettura dell’edificio Mercato. Bazar, shopping center e circuito globale (The Architecture of Market Buildings. Bazaars, shopping centers and the global circuit, 2012) and, in collaboration, Fornovo di Taro. Piano strategico del Territorio (Strategic plan for Fornovo di Taro, 2012).